invia/condividi stampa feed rss

CO-PROGETTAZIONE

Responsabile

Dott. Marco Locatelli

 

Azienda Isola ha concluso l’attività di co-progettazione per l’attuazione di progetti di politiche giovanili in favore della popolazione del territorio dell’Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino di età compresa tra i 13 e i 25 anni, per l’anno educativo 2014/2015 (con possibilità di proroga anche per l’a.e. 2014/2015). Il bando è stato aggiudicato alla Cooperativa Sociale Alchimia di Bergamo, in qualità di ente capofila. Soggetti partner della Cooperativa sono Mestieri – Consorzio di Cooperative sociali s.c.s. (ente accreditato Regione Lombardia per servizi al lavoro) e ENGIM Lombardia (ente accreditato Regione Lombardia per i servizi IFP – Istruzione e Formazione professionale).

 

Le azioni di politiche giovanili si sviluppano lungo 5 Assi, riepilogati come di seguito:

1. Contrasto dispersione scolastica (progetto “Ci sto dentro”): destinato a 25 ragazzi/anno residenti nell’Ambito territoriale si sviluppa in :

  • Attività strutturate realizzate fuori dal contesto scolastico, preferibilmente in luoghi già dedicati alla popolazione di età compresa tra i 13 e i 17 anni.
  • Attività di promozione e recupero delle abilità individuali, in forma sia individuale che in piccoli gruppi, favorendo migliorie all’autostima personale ed il raggiungimento del titolo di studio del percorso scolastico obbligatorio.

Gli interventi saranno erogati con la frequenza 1-2 accessi settimanali (orientativamente di 3 ore l’uno).

 

2. Prevenzione sostanze: destinato a ragazzi e giovani tra i 13 e i 25 anni, residenti nell’Ambito territoriale e si sviluppa in:

  • Sensibilizzazione dei gruppi formali e informali, dei gestori di locali, delle amministrazioni locali, al fine di promuovere un divertimento sicuro attraverso una assunzione di responsabilità personale e sociale.Sono previste 5 uscite/anno presso feste o locali del divertimento notturno.
  • Favorire attività di duplicazione delle buone prassi maturate sul territorio.
  • Coordinarsi con l’offerta formativa promossa dall’ASL in questo ambito.

 3a. Orientamento per scuole secondarie: destinato a ragazzi e giovani tra i 13 e i 25 anni, residenti nell’Ambito territoriale e si sviluppa in:

  • Organizzazione del “Salone dell’Orientamento”, da attivare per una settimana/anno, con attività frontali e laboratoriali (prediligendo ausili informatici). Si deve prestare attenzione ad azioni per l’inclusione scolastica e, in particolare, per studenti diversamente abili.
  • Organizzazione di laboratori di orientamento presso le aziende private del territorio.Le attività di orientamento sono rivolte preferibilmente agli studenti iscritti presso i 12 istituti comprensivi dell’Ambito territoriale (seconda classe della scuola secondaria di primo grado).
  • Gestione “Punto Giovani”, presso la biblioteca comunale di Ponte San Pietro: è prevista una apertura settimanale, il mercoledì dalle 14.30 alle 17.30. Il Punto Giovani è anche orientamento per gli studenti in uscita dalla scuola secondaria di secondo grado, nonché aggiornamento dell’offerta territoriale delle attività di volontariato, di aggregazione, culturali e di svago.
  • Organizzazione e programmazione del Cantiere sovra comunale, evento itinerante a valenza ecologico-ambientale che promuove la conoscenza dei luoghi di importanza ambientale, presenti nell’Ambito territoriale; sostiene la cittadinanza attiva e responsabile attraverso la manutenzione e/o il ripristino di piccole aree di utilizzo pubblico. Azione di valorizzazione della rete associativa del Comune ospitante. Il soggetto gestore si assume le spese di organizzazione generale (assicurazione, servizio di autoambulanza, merenda, giochi, ecc.).
  • Network giovani idee: azione di mappatura, di socializzazione dei saperi e delle forme aggregative territoriali, stimolazione dell’aggregazione giovanile per qualificare il tempo libero, volano dei comportamenti e di buone prassi, espressione di responsabilità civile.

Le attività di orientamento costituiscono integrazione all’offerta degli Istituti Comprensivi dell’Ambito territoriale.

 

3b. Orientamento scolastico di secondo livello (competenze formative, scolastiche): destinato a 30 giovani/anno in situazione di fragilità e consiste in orientamento individuale o in piccolo gruppo per la realizzazione del bilancio di competenza/attitudinale.Ogni giovane usufruisce di un pacchetto complessivo massimo di 6 ore

 

3c. Counselling: destinato a 15 giovani/anno in situazione di fragilità, ha l’obiettivo di potenziare le capacità individuali per favorire il problem solving.

 

4. Formazione, Occupazione, Lavoro: destinato a giovani in situazione di fragilità si sviluppa in:

  • Formazione: Offerta di 20 pacchetti formativi individualizzati annui (di 20 ore) per il raggiungimento di competenze finalizzate all’inserimento lavorativo (per la preparazione e l’inserimento lavorativo) sulla base del bilancio di competenze/attitudinale.
  • Occupazione: Esperienze occupazionali (di almeno 3 mesi) extracurriculari, in contesti lavorativi, al fine di arricchire il portfolio personale. È a carico del soggetto gestore la copertura assicurativa INAIL e l’erogazione di un’indennità di partecipazione in favore del beneficiario (quantificata in almeno 250 €/mese per giovane). Sono previsti n. 20 tirocini/anno.
  • Lavoro: Inserimento lavorativo attraverso colloqui di valutazione per inserimenti lavorativi, bilancio di competenze/attitudinale, azione di matching. Sono previsti n. 20 inserimenti/anno.
  • Check list di raccolta dati delle imprese private e imprese sociali.

5a. Coworking solidale: destinato a giovani maggiorenni che hanno terminato il percorso scolastico/formativo, residenti nell’Ambito territoriale e consiste nell'apertura di uno spazio dedicato, attraverso l’utilizzo di un ambiente di lavoro attrezzato, ad uso ufficio, dedicato ad un gruppo selezionato di giovani maggiorenni, per favorire uno stile lavorativo in condivisione, al fine di sviluppare l’aspirazione imprenditoriale individuale. La solidarietà insita in questo asse è rappresentata dalla valorizzazione di un monte ore per ogni giovane partecipante, come Capitale Umano Professionale da devolvere al Welfare locale territoriale (Associazionismo, ente pubblico, ecc.).

 

5b. Contrasto disoccupazione giovanile: destinato a giovani maggiorenni inoccupati, residenti nell’Ambito territoriale e consiste in interventi ad integrazione di impianti provinciali o territoriali volti all’abbinamento tra domanda di inserimento lavorativo e l’offerta di lavoro.