RDC - Reddito di Cittadinanza

Il Reddito di Cittadinanza è una misura di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale e di politica attiva del lavoro.

Consiste in un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari associato ad un percorso di reinserimento lavorativo e sociale, di cui i beneficiari sono protagonisti sottoscrivendo un Patto per il lavoro o un Patto per l’inclusione sociale.

Prende il nome di Pensione di Cittadinanza quando il nucleo familiare è composto esclusivamente da uno o più componenti di età superiore o uguale a 67 anni.

Compiti dell’Azienda

  • Gestisce, per mezzo degli assistenti sociali assegnati ad otto diversi Punti di Ascolto distribuiti sul territorio dell’Ambito, l’attuazione della misura nazionale in tutte le sue fasi di processo, anche attraverso l’attivazione di specifiche equipe multidisciplinari con la presenza di specifici attori locali.
  • Promozione di accordi di collaborazione in rete con i servizi di inclusione, sociosanitari, specialistici a livello d’ambito territoriale ed in raccordo con l’ambito provinciale, regionale e nazionale.
  • Progettazione e attivazione di interventi socioeducativi. di prossimità, di formazione, di mediazione linguistica, di pronto intervento sociale e di tirocini lavorativi volti all’aggiornamento formativo ed al reinserimento dei soggetti più fragili;
  • Promozione dell’attività di formazione e informazione sulle misure afferenti al Fondo Nazionale Lotta alla Povertà 2018-2021;

A chi è rivolto il servizio:

Famiglie e singoli in una condizione di difficoltà economica che abbiano presentato domanda a partire dal 6 marzo 2019. 

La domanda può essere presentata telematicamente attraverso il sito https://www.redditodicittadinanza.gov.it/, presso i Centri di Assistenza Fiscale (CAF) o, dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso gli uffici postali.

Le informazioni contenute nella domanda vengono trasmesse all’INPS, che verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio che sarà erogato attraverso una Carta di pagamento elettronica emessa da Poste Italiane.

Come accedere al servizio:

Chi percepisce Il Reddito di Cittadinanza è tenuto a rispettare alcune condizioni: immediata disponibilità al lavoro, adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all’inserimento lavorativo e/o all’inclusione sociale.

Può inoltre essere prevista l’attivazione di Servizi rivolti ai beneficiari del Reddito di Cittadinanza, volti a supportare la persona o il nucleo in vari ambiti: lavorativo, linguistico, genitoriale, di educazione finanziaria, abitativo, formativo e di pronto intervento.

Il Reddito di Cittadinanza decorre dal mese successivo a quello di presentazione della domanda ed è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali può essere rinnovato, previa sospensione di un mese. Tale sospensione non è prevista nel caso della Pensione di Cittadinanza.

Dove rivolgersi:

Punti di accesso sul territorio dell’Isola Bergamasca.

Ufficio di competenza

Territorio di competenza:

Ambito territoriale Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino
(Ambivere, Bottanuco, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Brembate, Brembate di Sopra, Calusco d’Adda, Capriate San Gervasio, Caprino Bergamasco, Carvico, Chignolo d’Isola, Cisano Bergamasco, Filago, Madone, Mapello, Medolago, Ponte San Pietro, Pontida, Presezzo, Solza, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Suisio, Terno d’Isola, Torre de’ Busi, Villa d’Adda) diviso in 8 specifici punti di ascolto:

Punto di Ascolto di  Caprino Bergamasco (Caprino Bergamasco-Cisano - Torre de Busi - Pontida)

Punto di Ascolto di  Ponte San Pietro (Brembate Sopra - Ponte San Pietro)

Punto di Ascolto di Bonate Sotto (Bonate Sopra - Bonate Sotto - Filago)

Punto di Ascolto di Calusco d’Adda (Calusco D’adda - Villa D’Adda - Solza - Carvico)

Punto di Ascolto di Capriate San Gervasio (Capriate San Gervasio  -Brembate - Chignolo d’Isola)

Punto di Ascolto di Mapello (Mapello - Ambivere - Presezzo)

Punto di Ascolto di Suisio (Suisio - Bottanuco - Medolago - Madone)

Punto di Ascolto di Terno d’Isola (Terno d’Isola - Sotto il Monte)

Riferimenti Legislativi (normativa):

Decreto legge n. 4 del 28 gennaio 2019, convertito con modificazioni dalla Legge n. 26 del 28 marzo 2019

Data ultima modifica: 23-06-2020

Punto di Ascolto

Il Punto di Ascolto si propone di agevolare la comunicazione e la relazione attraverso l’ascolto dei disagi personali.  

torna all'inizio del contenuto