Casa Camilla Bravi

Progetto sperimentale di housing sociale, che mira a favorire l'inclusione sociale di donne adulte, anche con figli minori, e con fragilità identificabili principalmente nelle seguenti tipologie: il disagio alloggiativo, economico e sociale.
 

A chi è rivolto il servizio:

Il progetto vuole essere una risposta temporanea di accoglienza a donne sole e/o con figli, in condizioni di disagio abitativo, assicurando loro un luogo sicuro e la possibilità di mantenere gli impegni quotidiani con un periodo di permanenza non superiore a 6 mesi, prorogabili di ulteriori 6 mesi. 
 

Chi può richiederlo:

Servizi Sociali del Comune di residenza 
 

Come accedere al servizio:

La richiesta d’inserimento viene inoltrata all’Azienda dai Servizi Sociali comunali, la quale valuta entro 30 giorni, con l’Ente gestore l’appropriatezza dell’intervento e la fattibilità dell’inserimento temporaneo in struttura.

Il Servizio Sociale inviante formalizzerà, entro tre mesi dall’inserimento, con l’eventuale supporto da parte dell’ente gestore, il progetto individualizzato a favore della donna, sola o con minori, individuando gli obiettivi, le risorse attive e attivabili al fine di giungere ad una maggiore autonomia con un tempo definito, accompagnando la persona alle possibili soluzioni al termine del periodo di inserimento.

 

Dove rivolgersi:

  • Assistenti Sociali dei Comuni soci
  • “Casa Camilla Bravi”, Via Martin Luther King, Suisio (BG)

 

Ufficio di competenza

Territorio di competenza:

Ambito territoriale Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino
(Ambivere, Bottanuco, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Brembate, Brembate di Sopra, Calusco d’Adda, Capriate San Gervasio, Caprino Bergamasco, Carvico, Chignolo d’Isola, Cisano Bergamasco, Filago, Madone, Mapello, Medolago, Ponte San Pietro, Pontida, Presezzo, Solza, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Suisio, Terno d’Isola e Villa d’Adda)
 

Costo

Spese a carico dell'utente.
Le donne ospiti della casa sostengono direttamente il costo del vitto e delle spese personali; qualora impossibilitate al pagamento del vitto e spese personali, il Comune di residenza può contribuire direttamente a favore degli ospiti al fine di fornirgli i generi di prima necessità.
La pulizia ordinaria dei locali e la preparazione dei pasti sono compiti delle ospiti della casa.
  

Operatori:

Assistenti Sociali dei Comuni soci, Educatori professionali della cooperativa che gestisce l’Appalto (Cooperativa Aeris di Vimercate)

 

Riferimenti Legislativi (normativa):

 
Data ultima modifica: 08-04-2019

Punto di Ascolto

Il Punto di Ascolto si propone di agevolare la comunicazione e la relazione attraverso l’ascolto dei disagi personali.  

torna all'inizio del contenuto