Progetto

08 ottobre 2019
OTT082019

Sportello sovracomunale Assistenti Familiari

Sportello sovracomunale Assistenti Familiari

Istituzione dello Sportello sovracomunale per l’Assistenza Familiare ed il  Registro Territoriale degli Assistenti Familiari in collaborazione con la Fondazione Diakonia dell’Isola Giovanni XXIII di Suisio e in applicazione delle Linee Guida regionale approvate con DGR 5648/2016.

Lo sportello sovracomunale si propone di:

  • supportare le famiglie e le lavoratrici nella gestione dei diversi aspetti inerenti l’attivazione e lo svolgimento di un rapporto di lavoro, con la massima trasparenza circa i contenuti e le condizioni di erogazione dei servizi offerti;
  • favorire lo sviluppo di forme contrattuali e condizioni lavorative regolari a tutela sia delle famiglie, sia delle/dei lavoratrici/lavoratori interessate/i, oltreché la promozione della crescita professionale degli/delle assistenti familiari attraverso la valorizzazione e il riconoscimento della loro esperienza professionale e delle competenze e conoscenze
  • possedute;
  • qualificare e supportare il lavoro di assistenza e cura dell’assistente familiare in favore delle persone fragili che necessitano di assistenza a domicilio e/o non autosufficienti,
  • favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro nell’ambito dell’assistenza familiare evidenziando l’offerta territoriale qualificata di lavoratrici/lavoratori;
  • raccogliere i nominativi delle lavoratrici/dei lavoratori che, in possesso degli adeguati requisiti -di cui all’art 7 della l.r. n. 15/2015, intendono proporsi alle famiglie come assistenti familiari per l'attività di cura e assistenza
volantino LEGGE15 aggiornato
MODELLO 1_iscrizione registro
MODELLO 2_ulteriori informazioni
Modulo Privacy sportello badanti da far firmare
Autocertificazione cumulativa test italiano residenza
Scheda_famiglia_legge15
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PENALE

Data ultima modifica: 19-03-2019

Punto di Ascolto

Il Punto di Ascolto si propone di agevolare la comunicazione e la relazione attraverso l’ascolto dei disagi personali.  

torna all'inizio del contenuto