ADH - Servizio Assistenza Domiciliare minori con Handicap

L’assistenza domiciliare handicap (ADH) consiste in un percorso educativo, al di fuori dall’orario scolastico, di accompagnamento temporaneo, svolto da una figura educativa nei confronti del minore. L’affiancamento avviene nel contesto naturale di vita, ovvero all’interno della casa e in luoghi ritenuti idonei come spazi ricreativi ed educativi del contesto territoriale in cui vive.

Principali obiettivi degli interventi ADH sono:

  • Sostenere lo sviluppo di percorsi di autonomia;
  • Favorire l’integrazione sociale (sul territorio, con il gruppo dei pari …);
  • Offrire un supporto alla famiglia nella gestione delle attività quotidiane relative al disabile;
  • Trasferire competenze nel contesto familiare e in generale nella comunità al fine di promuovere la crescita e maggior benessere del minore disabile.

Il servizio rientra nella rete di servizi del sistema sociale ed educativo territoriale.

 

A chi è rivolto il servizio:

Possono beneficiare del voucher sociale i soggetti minori di età compresa fra i 3 e i 17 anni, in possesso di certificazione rilasciata dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile pubblico o accreditato (UONPIA) e residenti nei 24 Comuni dell’Ambito territoriale Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino e le loro famiglie.

Chi può richiederlo:

Servizi Sociali del Comune di residenza o rivolgendosi presso lo specialista Neuropsichiatra di riferimento
 

Come accedere al servizio:

L’intervento ha una durata massima di un anno, eventualmente prorogabile per altri n.1 anni.
L’intervento previsto in ogni progetto individualizzato può prevedere fino a massimo di 4 ore settimanali di prestazioni educative e fino ad un massimo di 47 settimane/annue, calibrato in relazione alla natura del bisogno e alla complessità così come indicato nel progetto medesimo.
Inoltre, sono riconosciuti, per ogni progetto individualizzato, n.15 voucher sociali, corrispondenti a 15 ore d’intervento educativo per l’attività di programmazione e di verifica degli interventi e di coordinamento territoriale.
 

Dove rivolgersi:

  • Ufficio Servizi Sociali del Comune di Residenza     
  • Specialista di riferimento

Territorio di competenza:

Ambito territoriale Isola Bergamasca e Bassa Val San Martino
(Ambivere, Bottanuco, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Brembate, Brembate di Sopra, Calusco d’Adda, Capriate San Gervasio, Caprino Bergamasco, Carvico, Chignolo d’Isola, Cisano Bergamasco, Filago, Madone, Mapello, Medolago, Ponte San Pietro, Pontida, Presezzo, Solza, Sotto il Monte Giovanni XXIII, Suisio, Terno d’Isola e Villa d’Adda)


Operatori:

Responsabile Area Servizi Educativi, Assistenti Sociali comunali, Coordinatori ed Educatori professionali delle Cooperative accreditate

Riferimenti Legislativi (normativa):

  • Piano di Zona 2018/2020, approvato dall’Assemblea dei Sindaci in data 15/06/2018;
  • Legge 104/1992 “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”,
  • Legge n. 328/2000: “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”;
  • Legge Regionale 12 marzo 2008 n. 3: “Governo della rete degli interventi e dei servizi alla persona in ambito sociale” e s.m.i.

 
Data ultima modifica: 04-04-2019

Punto di Ascolto

Il Punto di Ascolto si propone di agevolare la comunicazione e la relazione attraverso l’ascolto dei disagi personali.  

torna all'inizio del contenuto